La Tradizione Che Ci Ispira

Lo Yoga nella tradizione di T. Krishnamacharya

 

T. Krishnamacharya (1888-1989)

krishnamacharyaIl Maestro T. Krishnamacharya (1888-1989) è stato un pioniere nel riproporre gli antichi insegnamenti dello Yoga e nel preservarne la validità per il mondo moderno.

In un’epoca in cui gli insegnamenti tradizionali dello Yoga in India stavano per scomparire , egli ravvivò l’antica tradizione dello Yoga trasmettendoli in funzione dei cambiamenti dell’epoca  moderna (nella sua biografia si racconta che la pratica di Asana era così poco conosciuta in India che il giovane Krishnamacharya, intorno al 1916, dovette andare in Tibet per cercare un Guru che glieli insegnasse, e con cui rimase poi per sette anni).

Nella sua lunga vita (101 anni) fu, oltre che insegnante di Yoga, maestro in Ayurveda e professore di  Sanscrito, sua la riscoperta e traduzione di un antico testo sanscrito sullo Yoga : lo “Yoga Rahasya”.

Consapevole del grande cambiamento che il mondo stava attraversando, è stato il primo ad aprire l’insegnamento del Canto Vedico alle donne (prima degli anni 50 riservato in India solo agli uomini). Egli ha sostenuto con forza un approccio intelligente allo Yoga, nel quale gli strumenti e le tecniche sono adattate nel rispetto dei bisogni, delle capacità e delle richieste di ogni individuo.

La popolarità e la fama dei suoi studenti, tra i quali Indra Devi, Pattabhi Jois, B.K.S. Iyengar e soprattutto T.K.V. Desikachar , sono testimonianza dell’importanza del lavoro e degli insegnamenti di tutta la sua vita e della sua rilevanza come uno dei più grandi maestri di yoga dell’era moderna. Shri Krishnamacharya insegnò per quasi tutto il secolo passato: durante questo lungo periodo non si stancò mai di ribadire che la pratica Yoga deve adattarsi all’individuo, e non viceversa.

A lungo termine non si possono ottenere benefici da una pratica “standard e generica”, poiché ogni persona è unica (con profonde differenze nell’età, stile di vita, sesso, clima, alimentazione, malattie, ecc.). Un insegnante di Yoga dovrebbe rispondere ai bisogni dello studente, confezionando una pratica su misura per lui e basata sulle possibilità evidenti in quel momento. Solo più tardi, grazie all’applicazione regolare, si potrà prendere in considerazione il cambiamento, modificando il percorso.

Quindi, pur nel rispetto dell’essenza della tradizione e delle Asana classiche, ha sviluppato un metodo che trova la sua maggiore espressione nell’insegnamento individuale, tenendo in considerazione l’unicità dello studente, al quale non può calzare un “vestito buono per tutti”, ma che , per ottenere dallo Yoga dei reali benefici, ha bisogno di un “abito su misura”.

Tkv Desikachar ( 1932-2016)

desikacharFiglio e studente di Krishnamacharya , ha continuato a trasmettere fedelmente la sua tradizione fino alla sua morte , avvenuta ad agosto del 2016.

Egli ha avuto un ruolo importante nel diffondere in occidente lo Yoga come mezzo di sviluppo individuale e di guarigione , ispirando migliaia di praticanti in tutto il mondo.

Inizialmente seguì un percorso diverso dal padre, laureandosi in Ingegneria. Solo successivamente decise di conoscere profondamente lo Yoga, e nonostante il padre lo abbia sottoposto a varie prove ( per esempio le sue lezioni iniziavano alle 3 di notte) è stato suo studente per 28 anni e rimase al suo fianco fino alla morte, avvenuta nel 1989.

Nel 1976 Desikachar ha fondato a Chennai (ex Madras) il “ Krishnamacharya Yoga Mandiram” , istituto che si occupa di Yoga terapia e studio dello Yoga classico,  della trasmissione dell’insegnamento di suo padre  e del Canto Vedico.

Desikachar e il Kym hanno contribuito a formare insegnanti di Yoga , formatori di insegnanti e terapeuti in tutto il mondo.

Sir , come era affettuosamente chiamato dai suoi studenti , ha  scritto molti libri, pubblicati in tantissime lingue.

In Italiano sono stati tradotti:
“Yoga Sutra di Patanjali : una prima lettura” edizioni Campanotto
“Yoga e religiosità” edizioni Mediterranee
“Il cuore dello Yoga” edizioni Ubaldini

Chandra  KLEE

Studentessa diretta di TKV Desikachar e testimone dell’insegnamento di T. Krishnamacharya , Chandra ha iniziato il percorso dello yoga con TKV Desikachar più di 40 anni fa. Un percorso mai interrotto, che continua anche dopo la scomparsa del maestro.

Nata in Svizzera nel 1933, si trasferisce  a Chennai (India) nel 1951, dove si interessa di cultura e arte dell’India antica. Negli anni ’80 insegna anche per alcuni anni al famoso Istituto d’Arte “Kalakshetra” fondata da Rukmini Devi. In questo istituto Shri T. Krishnamacharya insegnava lo Yoga. Nel 1995 Motilal Banarsidas (New Delhi) ha pubblicato il suo libro “The Mystery of Art”. In Italia ha fondato l’Associazione Culturale YOGAKSHETRAM tramite la quale, dal 1994 al 2001, ha pubblicato, come direttore ed editore, la rivista “Viniyoga in Italia”. L’Associazione ha cessato le attività nel 2014.

Chandra è insegnante di yoga, autorizzata a formare insegnanti da TKV Desikachar , certificata dal KHYF (Krishnamacharya Health & Yoga Foundation). È insegnante abilitata ad esercitare lo yoga come terapia o cikitsa, certificata dal KHYF. È inoltre  abilitata a trasmettere la disciplina e l’arte del Canto Vedico dopo molti anni di pratiche con TKV Desikachar e Menaka Desikachar.